PS.COM Pallavolo Scavolini Volley A tutto campo
A tutto campo
Scritto da Alberto Giunchi @DoctorWaldo
Mercoledì 06 Giugno 2012 5 Commenti Stampa
Il futuro è un ipotesi diceva il buon Ruggeri e la Pesaro del volley è alla caccia del proprio tra difficoltà economiche, sestetti da rinnovare ed iscrizioni al campionato da confermare. Facciamo il punto della situazione
E così dopo gli ultimi trionfi, dopo una serie di annate sportive da lucciconi agli occhi, dopo una bacheca che sembrava scoppiasse di trofei vinti e di salute, ecco arrivare il momento più difficile della storia recente della Robursport. Chiaro che la mazzata della mancata qualificazione agli ultimi playoff, con relativa arrabbiatura (se non peggio) di Valter Scavolini, si e' abbattuta come un tornado sulla società di via Icaro, portando conseguenze negative soprattutto per quello che riguarda il budget da utilizzare nella prossima campagna acquisti.
L'industriale delle cucine già da meta’ stagione aveva fatto sentire la sua voce critica, poi forse si pensava in qualche suo ripensamento a bocce ferme, ripensamento che in verità non c’e’ mai stato. Certo che non raggiungere la post-season sfruttando gli 1,2 milioni di euro sborsati dall'azienda di Chiusa di Ginestreto e’ stato un errore portentoso da parte della dirigenza biancorossa. Topica colossale (perchè minimo bisognava finire in finale scudetto) che Valter non ha perdonato, anche se ad onor del vero i successi precedenti erano stati tanti, e spesso conquistati con squadre costruite con grosso acume tattico e lungimiranza dirigenziale.
Ma ora e’ inutile piangere sul latte versato (sempre struggenti queste frasi fatte...), bisogna fare di necessita virtù (eccone un’altra) e cavare fuori il massimo da quello che passa il convento (en plein da annali, scusate).
L'iscrizione al prossimo campionato e’ certa, il sei+uno titolare dovrebbe essere, con qualche piccola sorpresa, quello conosciuto ai piu’ (a breve altri articoli per valutarlo da vicino) con la guida tecnica affidata al neo coach Pistola.
E visto che il momento è difficile per tutti sia nel volley che negli altri sport (notizia dell'ultima ora ed esempio più che calzante quello della Pool Comense, basket femminile, che nel suo 140° anniversario di vita, rischia di scomparire a livello senior), giusto essere soddisfatti sperando poi che il troppo esigente pubblico pesarese possa capire la situazione e smuovere le pesanti chiappe verso il palaCampanara (e questo perchè chi si accontenta gode, olè). E visto che in giro squadroni non ci pare sinora di vederli chissà che non ci si possa ugualmente divertire.

P.S. il web master è in vacanza a Trinidad e Tobago, al suo ritorno cambieremo il nome della sezione.

Comments  

+1 #5 LANFRANCO UGOLINI
10-06-2012 22:03
3)nota più importante, con la crisi economica in atto, il ridimensionamento è opportuno in ogni ambito.
La dirigenza deve muoversi bene e saper valutare a dovere il momento nelle scelte per il futuro.
+1 #4 LANFRANCO UGOLINI
10-06-2012 22:00
2 ) Il campionato dello scorso anno è surato pochissimi mesi, come possono gli sport osare di fare vedere la loro scritta sulle maglie per così breve tempo.
Infatti questo anno se ne è accorta pure la Federazione.
+1 #3 LANFRANCO UGOLINI
10-06-2012 21:58
La pallavolo vista nell'ultima stagione a Pesaro non era delle migliori, indipendentemente dal risultato finale,
lo sponsor era logico che ci pensasse due volte, si sono disgustati pure i tifosi -leggi Balush.
+2 #2 A. Giunchi
07-06-2012 13:28
Ops, scusate, erroraccio da parte mia. Quarti raggiunti a fatica ma poi poco cambia nel consuntivo di fine stagione. Stagione che si è rilevata fallimentare.
Scusate ancora, saluti a tutti e vado subito in ginocchio sui ceci.
+3 #1 LL
07-06-2012 09:53
Scusate, ma che campionato avete visto? Ma quale "mancata qualificazione agli ultimi playoff"?! Ai playoff ci siamo andati, ma ci siamo imbattuti in Villa Cortese così siamo usciti ai quarti con un 2 a 1 per Villa...

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna