PS.COM Pagina3 ps.com Introducing la Pagina3 di PesaroSport
Introducing la Pagina3 di PesaroSport
Scritto da Stefano Valeri @Airste
Lunedì 14 Gennaio 2008 0 Commenta Stampa
396584_orange_splash.pngEt voilà, benvenuti a tutti. Mi prendo un po' di spazio per introdurre Pagina3. A dire il vero di che cosa esattamente si tratti non è chiaro nemmeno a noi di PesaroSport.com, o meglio: non sappiamo bene cosa diventerà, ma un'idea di quello che vorremmo che fosse forse ce l'abbiamo. Vaga.

Una specie di blog, innanzitutto (dove l'accento va posto sulla parola specie, più che su blog). D’altra parte ogni rivista, testata, giornale che si rispetti (ma soprattutto anche che non si rispetti) ce l'ha; e noi chi siamo?, ci siamo detti, colmiamo questa lacuna. Ora bisognava solo trovare qualcosa da metterci dentro.

Per parlare degli affari nostri, per esempio. Ok, non credo che arriveremo a raccontare la nostra vita personale in stile "Casa Linetti", in fondo giochiamo ancora con gli pseudonimi (e, oltre ad essere modesti, abbiamo anche vite davvero poco interessanti). Ma cercheremo sicuramente di proporre qualche idea, non per forza originale; segnaleremo siti, video, novità che ci sembrano interessanti o meritevoli di uno sguardo. Andremo dove ci verrà voglia di andare, senza doverci attenere - per una volta - al dovere di cronaca che permea la parte seria di PesaroSport (sì, è ironico), ma comunque sempre senza derive fanatiche o estremiste. O forse soltanto qualcuna, ogni tanto, per tenerci in allenamento.

Gli argomenti trattati potrebbero dunque essere i più disparati. Sicuramente terremo Pesaro e lo sport maggiormente sotto i riflettori, perché in fondo sono Pesaro e lo sport ad unirci maggiormente, ad aver posto le fondamenta per la realizzazione del progetto PesaroSport.com e a farci continuare a credere nel suo sviluppo ed evoluzione, un progetto che non ci porta altro se non la soddisfazione di aver fatto qualcosa di apprezzabile, se è vero che in molti ci seguono quotidianamente. Ma potremmo anche permetterci, in questo zibaldone che sarà Pagina3, di spaziare anche in altri campi, senza tuttavia la presunzione di sapere di cosa stiamo parlando. Beh, c'è sempre da diffidare da chi dice di sapere di cosa sta parlando.
Ma Pagina3 ci verrà incontro anche in un altro modo: non avendo PesaroSport.com una specifica sezione per rispondere alle email dei “lettori”, pubblicheremo e commenteremo le email direttamente in questo spazio. Sia per quanto riguarda le email che si riferiscono ad articoli pubblicati su PesaroSport.com, sia per qualunque cosa ci si voglia sottoporre. Naturalmente, e soprattutto qualora ci venisse esplicitamente richiesto, non è detto che risponderemo a tutti pubblicamente (anche se ci impegniamo da sempre a dare una risposta alle email che riceviamo, se civili e non provocatoriamente fini a se stesse. D'altronde bisogna dire che non ne abbiamo mai ricevute di email incivili e provocatorie.)

Ed ecco il motivo per cui abbiamo deciso, per il momento, di non attivare i commenti, cosa che potrebbe fare sobblazare i "veri" blogger e i puristi della forma (tuttavia ribadiamolo: se sono i commenti la discriminante - e probabilmente lo sono - allora facciamo semplicemente che questo non è un blog. Solo "una specie di"). Vogliamo mantenere la possibilità di filtrare i contenuti che ci arrivano, in linea con il tempo che possiamo mettere a disposizione di questa nuova sezione: per cui ben venga qualsiasi intervento, se sarà interessante non resterà esente dalla pubblicazione. Inoltre se in principio sarà soltanto "la redazione di PesaroSport" ad avere accesso alla pubblicazione diretta degli articoli di Pagina3, non è detto che in un futuro (già molto prossimo) non potremo ospitare anche qualche collaboratore esterno in pianta stabile.

Bene, come introduzione mi sono dilungato anche troppo. Di sicuro i prossimi interventi saranno più brevi, ma era giusto per dare un quadro il più possibile completo. Sì, forse si poteva anche evitare questo post eccessivamente autoreferenziale; i miei “colleghi” integreranno, preciseranno e puntualizzeranno se necessario.

Infine un appunto: a volte potremmo trattare argomenti seri, altre volte argomenti più cretini (che sono poi quelli che affrontiamo meglio): confidiamo nel fatto che chi legge sarà in grado di discernere e di dare il giusto peso a quanto gli passerà sotto gli occhi

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna