PS.COM Pagina3
Voce del verbo potare
Pesaro Lunedì 01 Novembre 2010
Domenica 31 Ottobre 2010, Viale Marconi
Come recitava il cartello di divieto di parcheggio e rimozione forzata, Viale Marconi è stata chiusa per "Potatura alberi". L'evento è stato poco pubblicizzato e noi abbiamo solo trovato la locandina in giro per la rete:


Per gli amanti del genere tre istantanee del risultato:







dallo Zingarelli:
potare Tagliare rami o parti di rami o radici di una pianta per scopi diversi, specialmente per conferirle una determinata forma, regolare la produzione di frutti, sfoltire la chioma, e sim.

E' incredibilmente resistito alla furia della motosega, poco distante, "l'albero di pisa". Il nostro consiglio è sempre lo stesso: "Non sedetevi su quella panchina!".


 
Cestisti fino al Midollo
Sport Domenica 31 Ottobre 2010
Pubblichiamo una lettera ricevuta dall'associazione "Cestisti fino al midollo" nata dopo che Tarcisio Vaghi, ex allenatore e coach, ha scoperto di essere malato di leucemia

"Buongiorno vi scrivo per invitarvi a prendere visione del nuovo sito dei “Cestisti fino al midollo” che è on line da oggi.
“Cestisti fino al midollo” , come molto bene la maggior parte di voi sa, è un’iniziativa di tanti amici della pallacanestro che tramite il veicolo sportivo si prefigge l’obiettivo di aiutare ed affiancare ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) nel diffondere il più possibile l’informazione riguardante  la donazione di midollo osseo, le sue dinamiche ed il percorso che il potenziale donatore deve attraversare dal momento dell’iscrizione a quello della donazione.
Tutto questo attraverso il nostro amato sport e non solo poiché l’adesione al nostro gruppo e meglio ad ADMO è aperta a tutti , sportivi e non.
 
Produttività e gilet
Moda Mercoledì 27 Ottobre 2010
Salve a tutti ed un ben ritrovati dal Vostro unico ed inimitabile personal shopper. E' partito il campionato e quindi eccoci subito attenti alle novità stilistiche di questa Vuelle targata Scavolini Siviglia. Prima tenuta a passare sotto la personale e tremenda lente d'ingrandimento la "divisa sociale" di tutto la staff tecnico ed organizzativo.
Premesso che fare peggio della passata stagione era veramente compito arduo (non vi ricordate il meraviglioso giubbottino color grigio sorcio?), possiamo anche dire, senza possibilità di essere smentiti, che neppure questa volta il design ci gratifica la pupilla. Coach Dalmonte (qua a sinistra fotografato dal Luca Toni nel match con Roma) forse deve scappare per partecipare ad un matrimonio?
Giacca poco comoda e di un tessuto troppo "consistente", solito fumo di Londra come tonalità, toppa al gomito sempre grigia tutta da dimenticare, camicia bianca ma soprattutto un gilet da prima comunione con bottoni madreperlati degni di un Enrico VIII d'Inghilterra. A completare il tutto un jeans classico (l'unica roba passabile) e la scarpa nera. Per il voto: tenetevi bassi, molto bassi. Possibile che non si possa esprimere la soavità del corpo umano con un abbigliamento casual, dal look non inamidato e facile da indossare? Lasciamo campo libero alla mente, facciamo creare la moda ai protagonisti in panchina, produciamo nuovi Bobby Knight (qua a destra), maghi del gioco e precursori del pullover griffato con polo, anch'essa griffata, in evidenza.
Più sorriso, meno serietà per un'Italia sul limitare del baratro.
Un abbraccio ed una pacca sulle spalle al volgo ricordando, prima di imbarcarci su di un volo della Etihad Airwais per Chittagong, che non si può non volere bene ad Alessandro Profumo che dice: "Spesso si fa confusione tra reputazione ed immagine, le due cose sono totalmente diverse. Purtroppo a volte ci si occupa più di immagine che non di reputazione."
 
Il Comune risponde
Pesaro Martedì 19 Ottobre 2010
Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Aldo Amati, capo di gabinetto del sindaco, all'intervento della signora Sabrina Lazzari relativo allo spostamento della statua di Pasqualon dai giardini della biblioteca San Giovanni pubblicata il 19 settembre u.s.








Gent. Sig.ra Lazzari,
il Sindaco mi incarica di trasmetterLe le sue valutazioni in risposta alla Sua lettera del 20 settembre u.s. relativa al “furto” della statua di Pasqualon dai giardini del San Giovanni.
Il Sindaco ci tiene a spiegare che il trasferimento della scultura non è stata una idea improvvisa e poco ragionata.
I primi a sentire la necessità di una diversa collocazione della scultura sono stati proprio i protagonisti(un apposito Comitato) della sua realizzazione costata tre anni di impegno, iniziative e raccolte di fondi.
Sul dove collocarla ci sono state opinioni diverse che si sono confrontate per parecchio tempo e hanno avuto anche echi sui giornali.
Sulle motivazioni della scelta del luogo molto è stato detto sui giornali e in occasione della inaugurazione della nuova sede. Si sa bene che i giardini del San Giovanni sono molto frequentati, ma a parte gli utenti della Biblioteca, sono cittadini del quartiere. La collocazione al centro della città la rende visibile alla generalità dei cittadini e degli ospiti di Pesaro che transitano in Piazzale Matteotti,  in via Gramsci e via Buozzi, oltre che alle centinaia di studenti che quotidianamente frequentano il Liceo Mamiani.
La prossimità al luogo in cui Pasqualon è nato è solo “un elemento” in più, ma non determinante per la scelta.

Per quanto riguarda la richiesta di ripristinare i giochi per i bambini all’interno del parco, il Sindaco ha girato la stessa agli uffici competenti per valutarne la fattibilità.

Voglia accogliere i cordiali saluti del Sindaco ed i miei personali.

Aldo Amati
Capo di Gabinetto del Sindaco


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 60