PS.COM Ciclismo Bertuola conquista la Straducale
Bertuola conquista la Straducale
Scritto da Redazione PesaroSport @pesarosport
Domenica 26 Giugno 2016 0 Commenta Stampa
Crescono i numeri della Granfondo feltresca, la cui 13esima edizione si è svolta nella bella Urbino
Infatti sono stati 1300 gli iscritti (provenienti da 16 regioni italiane e quattro nazioni, tra cui gli Stati Uniti), mentre lo scorso anno erano stati 1000 i ciclisti che avevano scelto la manifestazione.

Un incremento, questo, che dimostra la bontà del lavoro svolto dalla Ciclo Ducale, da sempre impegnata a offrire un evento a 360 gradi e di alta qualità. Bella l'area expo, ubicata in pieno centro, esattamente in Piazza della Repubblica, davanti al Collegio Raffaello, quartier generale della manifestazione. Variegato il pacco gara, ottimo come sempre il cibo ai ristori e al pranzo e ricche le premiazioni. Senza dimenticare le escursioni in mountain bike per i vicoli urbinati e i percorsi guidati di trekking urbano.

Venendo all'aspetto più strettamente sportivo, la manifestazione parte anche quest'anno da Piazza Borgo Mercatale. Prima del via il vicepresidente dell'Aido, Antonietta Gennaretti, ha consegnato all'ex professionista Andrea Tonti il premio per il fair play, intitolato a Raniero Giannotti. Alle ore 8 si alzano sui pedali i partecipanti al lungo di 175 chilometri e al medio di 130 chilometri, mentre alle ore 8.30 a prendere il via sono coloro che hanno opzionato il corto di 73 chilometri. A dare il via ci ha pensato il sindaco Maurizio Gambini.

Nel percorso lungo all'imbocco del Catria al comando sono Mattia Fraternali del Team Fausto Coppi Fermignano e Christian Barchi della Cannondale - Gobbi - Fsa, inseguiti da un drappello di atleti. La situazione cambia più volte, fino a quando attorno al chilometro 150, dopo Piobbico, in testa rimangono Barchi e Alessandro Bertuola della Cicli Copparo-Liotto. Alla fine è Bertuola, atleta di Postioma di Paese (Tv), a imporsi davanti a Barchi. Sul terzo gradino del podio sale Luciano Mencaroni della Cicli Copparo-Liotto, lanciatosi senza successo all'inseguimento dei due. In campo femminile vittoria per Maria Cristina Prati del Team del Capitano, atleta di Cesenatico (Fc), mentre sul secondo gradino del podio sale Veronica Pacini della Cicli Copparo-Liotto e sul terzo Barbara Genga del Team Fausto Coppi Fermignano.

Nel medio, invece, a 17 chilometri dall'epilogo un drappello riprende il fuggitivo. Poco dopo attacca Fabio Cini del Genetik Cycling Team, che arriva tutto solo al traguardo. Dietro di lui giungono insieme i suoi compagni di team Tommaso Cecchi e Marco Da Castagnori. Podio monocolore, dunque. In campo femminile si impone in solitaria Barbara Lancioni del Somec-Mg.K Vis-Lgl, ciclista di Filottrano (An). Seconda Debora Morri del Team del Capitano e terza Lorena Zangheri del Gc Melania.

Nel corto al comando si forma un gruppo forte di 20 unità, ma poco dopo in testa si portano Valter Basili del Gc Melania e Stefano Frigatti del Gs Studio Moda - Hair Gallery. I due pedalano verso l'epilogo e alla fine è Basili, ciclista di Cagli (Pu), a vincere davanti a Frigatti. Sul terzo gradino del podio sale Luca Rubechini della Sauro Simoncini. Tra le donne successo per Ilaria Sabbatani del Bike Innovation Squadra Corse, davanti a Emanuela Montanari del Gs Autocarrozzeria Rally e a Erica Tringali del Team Bike Fondi.

A vincere la cronoscalata del Monte Nerone, facendo suo il Premio "Bibi" Pazzaglia, è stato Fabio Cini del Genetik Cycling Team. Tra le società successo per il Team Fausto Coppi Fermignano, davanti al Gs Cicli Olivieri e alla Giuliodori Renzo -. Bike Club Café.

La manifestazione era valida come prova del Campionato italiano Vigili del Fuoco granfondo e mediofondo, del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Named Sport, dell'InBici Top Challenge, dell'Unesco Cycling Tour e del Campionato nazionale Mediofondo e Granfondo Acsi.

Si ricordano sia il sito internet che la pagina Facebook della manifestazione. Le riprese ufficiali sono state effettuate da amolabici.tv, mentre il servizio fotografico è stato curato da Castagnoli.

Classifiche complete e aggiornate sul sito di Kronoservice.

Ordine d'arrivo percorso lungo maschile: 1) Alessandro Bertuola (Cicli Copparo-Liotto) 05:30:57.36, 2) Christian Barchi (Cannondale - Gobbi - Fsa) 05:30:57.99, 3) Luciano Mencaroni (Cicli Copparo-Liotto) 05:32:38.35, 4) Federico Scotti (Mc Cycling Time) 05:35:32.02, 5) Mattia Fraternali (Team Fausto Coppi Fermignano) 05:35:32.23, 6) Cristian Pinton (Cicli Copparo-Liotto) 05:47:54.30, 7) Giulio Verlicchi (Team Amplifon Borgopunta) 05:51:12.47, 8) Carlo Muraro (Cicli Copparo-Liotto) 05:55:15.87, 9) Alessandro Nanni (As Team Forlì) 05:57:52.90, 10) Cesare Pesciaroli (Gc Melania) 05:57:56.44.

Ordine d'arrivo percorso lungo femminile: 1) Maria Cristina Prati (Team del Capitano) 06:40:47.31, 2) Veronica Pacini (Cicli Copparo-Liotto) 06:46:20.05, 3) Barbara Genga (Team Fausto Coppi Fermignano) 06:54:15.80, 4) Monica Cecchi (Borello Cycling Team) 06:56:53.63, 5) Alessandra Corina (Look Cycling Project) 06:57:14.73.

Ordine d'arrivo percorso medio maschile: 1) Fabio Cini (Genetik Cycling Team) 03:43:39.91, 2) Tommaso Cecchi (Genetik Cycling Team) 03:44:32.38, 3) Marco Da Castagnori (Genetik Cycling Team) 03:44:32.42, 4) Gregory Bianchi (Team Effe Kemon Telesan) 03:46:37.74, 5) Devis Cinni (Rock Racing) 03:46:38.64, 6) Giordano Mattioli (Mc Cycling Time) 03:46:49.09, 7) Silver Lazzari (Rock Racing) 03:51:12.99, 8) Emanuele Guidi (Genetik Cycling Team) 03:51:14.19, 9) Andrea Giannessi (Polisportiva Sanmaurese) 03:51:21.45, 10) Giuseppe Ugoccioni (Petritoli Bike) 03:52:30.33.

Ordine d'arrivo percorso medio femminile: 1) Barbara Lancioni (Somec-Mg.K Vis-Lgl) 03:56:54.33, 2) Debora Morri (Team del Capitano) 04:14:45.52, 3) Lorena Zangheri (Gc Melania) 04:15:02.88, 4) Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) 04:33:03.12, 5) Valentina Pirani (Team del Capitano) 04:39:29.33.

Ordine d'arrivo percorso corto maschile: 1) Valter Basili (Gc Melania) 01:54:23.10, 2) Stefano Frigatti (Gs Studio Moda - Hair Gallery) 01:54:26.97, 3) Luca Rubechini (Sauro Simoncini) 01:55:34.48, 4) Helenio Mastrovincenzo (Fight Club) 01:55:52.58, 5) Andreas Kofler (Dynamic Bike Team) 01:55:54.65, 6) Paolo Cherubini (Rock Racing) 01:55:55.36, 7) Andrea Bernardini (B-Team) 01:55:56.81, 8) Federico Gianotti (Bambana Bike) 01:55:59.45, 9) Renzo Vestri (Team Nordest Edilmark) 01:55:59.88, 10) Luca Carassai (Gs Studio Moda - Hair Gallery) 01:56:00.30.

Ordine d'arrivo percorso corto femminile: 1) Ilaria Sabbatani (Bike Innovation Squadra Corse) 02:10:57.35, 2) Emanuela Montanari (Gs Autocarrozzeria Rally) 02:15:21.40, 3) Erica Tringali (Team Bike Fondi) 02:17:36.08, 4) Maria Pia Savoca (Velo Club Racing Assisi Bastia) 02:19:27.68, 5) Chiara Ricci (individuale).


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna