Vittoria sudata
Scritto da Andrea Fabbrucci
Domenica 05 Novembre 2017 Stampa
Quanta fatica per battere il colabrodo NeroStellati. Ci vuole una punizione perfetta di Radi al 70’ per sbloccare una gara non bella dei biancorossi che sembrava non sbloccarsi
Marfella(6),Rossoni(6)(46’ Ficola 6),Boccioletti(6),Carta(5.5),Paoli(6),Radi(6.5),Bellini(5.5)(84’ Bortoletti s.v.),Buonocunto(6), Olcese(6),Cruz(6)(86’ Lignani s.v.), Baldazzi(5.5). All Riolfo

Nerostellati:Parente(7),Ponticelii(5.5),Valente(5.5),Verrocchi(6),Vitone(6),Di Ciccio(6),Del Gizzi(5.5),Censori(6),Kone(6),Di Rosa(5.5), Di Ruccco(5.5). All Di Marzio

Reti: 70’ Radi, 89’ Olcese.

Note: Spettatori 1300 circa, ammonito Isotti. Terreno in buone condizioni, gara giocata sotto le luci artificiali.


Gara da analizzare in due tempi, primo tempo brutto dove la Vis è lenta e crea poco per passare in vantaggio, l’unico brivido lo crea un gran tiro dai 30 metri al 26’ Baldazzi, palla deviata sull’incrocio dei pali e al 42’ una conclusione di Cruz da buona posizione centrale addosso al bravo Parente. Un primo tempo che termina 0-0 tutto da azzerare. Nella ripresa cambia un po la marcia e i primi 15 minuti la Vis prova a vincerla con insistenza maggiore, nell’arco di 15 minuti Parente dice no a conclusioni da fuori di Ficola e Cruz, oltre da distanza ravvicinata due volte di Olcese che coglie anche una traversa al 49’. Per sbloccare il risultato in un momento difficile ci vuole la staffilata di Radi su punizione che non lascia scampo a Parente. La Vis si chiude stranamente e gli ospiti escono dal guscio, trovando con Valente su punizione l’occasione (unica) per trovare il jolly ma Marfella dice no. Per fortuna nel finale arriva la rete della sicurezza di Olcese su imbeccata centrale di Buonocunto. Tutto bene è quel che finisce bene ma oggi risultato a parte che regala 9 punti in una settimana, sia fatta troppa fatica per scardinare una squadra disastrata. Il Matelica si dimostra da pochi fronzoli si mantiene in testa con un 6-1 che dice tutto. Per starci dietro forse serve fare di più, la classifica sorride seppur con qualche sofferenza di troppo ma nel calcio la parola scontata non esiste.