La Vis non brilla ma ci sono i tre punti
Scritto da Andrea Fabbrucci
Domenica 29 Ottobre 2017 Stampa
Dopo la batosta psicologica di domenica ci si aspettava una reazione ma il tutto non era cosi facile da mettere in campo
Vis Pesaro: Marfella(6.5),Ficola(5.5), Boccioletti(6),Carta(6)(75’ Rossi 6),Cacioli(6),Radi(6),Bellini(6)(86’ Del Piano s.v.),Paoli(6),Olcese(7)(75’ Cruz 5),Buonocunto(6)(86’ Rossoni sv),Baldazzi(5.5). All Riolfo

Monticelli:Marani(5.5),Fazzini(5.5),Guerra(5.5),Sosi(6),Mallus(6),Terrenzio(6),NInte(5.5),Bracciatelli(6),Pedalino(6),Gesue(5.5),Bruni(5.5)(Ciabuschi 6).

Reti:59’ Olcese, 70’ Autogoal Marani, 86’ Ciabuschi.

Note:Spettatori 1400 circa, ammoniti: Carta,Olcese, Cacioli e Terrenzio. Vento forte e terreno in buone condizioni.

Gli uomini di Riolfo faticano molto a far gioco contro il modesto Monticelli (peraltro decimato da qualche assenza importante) cercando si di giocare palla a terrà forse più del solito ma creando le opportunità solamente da palle da fermo. La prima occasione cel hanno gli ospiti con Pedalino che impegna severamente Marfella dopo aver saltato Cacioli. Al 15’ punzione di Radi respinta da Marani con Buonocunto che non inquadra la porta. Da un corner al 22’  Bellini manda dentro Baldazzi che non inquadra la porta da buona posizione. Al 26’ ci prova Radi su punizione ma Marani è attento sul suo palo. Al 34’ Pedalino si coordina bene dal limite la sua botta di controbalzo esce di un niente dallo specchio della porta. Nella ripresa Vis più contratta ma sblocca per sua fortuna la gara grazie ad una perla del suo bomber Olcese al 59, quando raccoglie un passaggio di Buonocunto, evita un avversario e da posizione defilata fa partire un gran tiro sotto l’incrocio togliendo le castagne dal fuoco di una partita più difficile del previsto. Al 70’ la gara si mette ancor meglio grazie ad un regalo del portiere ospite Marani che da un corner di Radi non trattiene il pallone che termina in rete. Partita messa in cassaforte? Sembrava cosi, ma arriva puntuale al 86’ la solita amnesia difensiva che permette a Ciabuschi di mettere in rete il 2-1 e 10 minuti totali di sofferenza. La Vis si abbassa troppo e il Monticelli pur non creando pericoli prova con la forza della disperazione a centrare l’impresa del pareggio ma finirà cosi. Tre punti importanti ma con diverse cose da rivedere. Tanta fatica per battere la penultima in classifica e troppa paura per gestire un vantaggio con i mezzi che si hanno. La classifica sorride comunque ai biancorossi che restano a tre punti dalla vetta (seppur in settimana la società ha calmato le acque torbide quasi negando le ambizioni di primato)  in mano al Matelica scavalcando Campobasso e Castelfidardo sconfitti, al secondo posto con la giovane e pimpante Vastese. Ora una settimana intensa sicuramente con il morale più alto, due gare in 7 giorni dove servono punti pesanti per stare li non lontani dai primi posti.