Dalle stelle alle stalle
Scritto da Andrea Fabbrucci
Martedì 24 Ottobre 2017 Stampa
La Vastese sbanca il Benelli con un rotondo 4-2 dopo una partita dove la legge di calcio ha applicato le sue sentenze.
VIS PESARO

Marfella(6); Ficola(5), Cacioli(5.5), Radi(5.5) (72’ Rossi 6.5), Boccioletti(5.5); Bortoletti(6.5) (46’ Bellini 6.5), Paoli(6), Carta(5.5) (72’ Ridolfi 6); Buonocunto(6.5); Olcese(6), Cruz(5) (72’ Baldazzi 6). A disposizione: Stefanelli, Rossoni, Calzola, De Piano, Castellano. Allenatore: Riolfo


VASTESE

Camerlengo(6.5); Iodice(5.5), Amelio(5.5) (Viscardi al 20’), Bagaglini(6), De Chiara(6); Iarocci(6), Pizzutelli(6), Stivaletta(7.5); Fiore(6.5) (Cristaldi al 76’), Bittaye(7), Leonetti(6). A disposizione: Coppola, Casciani, Di Pietro, Lucciarini, Alberico, Colitto, Napolitano. Allenatore: Colavitto



Reti:21’ Stivaletta, 36’ Olcese (R), 39’ Cacioli autogoal, 56’  Fiore,  61’ Stivaletta ,83’ Rossi.

Ammoniti: Paoli - Viscardi, Bagaglini

Note: recupero 5’-3’; angoli 3-2; spettatori oltre 2000 (100 tifosi vastesi); terreno di gioco in discrete condizioni; cielo parzialmente velato, temperatura gradevole.


Purtroppo quando si sbaglia troppo poi si finisce per essere puniti, anche con episodi sfortunati. Nulla toglie alla ottima Vastese che gioca bene e davanti ha ottimi giocatori di una squadra giovanissima. Vis che soffre le ripartenze ospiti soffrendo i primi 10 minuti, ma ha la palla con Olcese servito da Buonocunto al 15’ ma il bomber biancorosso centra il portiere e dopo 6 minuti la legge viene subito applicata, Bittaye si fa tutta la fascia, si beve prima Carta e poi Ficola, mette al centro con Stivaletta che anticipa gli immobili centrali biancorossi e trova il vantaggio. La Vis reagisce è alla prima azione Olcese viene trattenuto in area da dietro, rigore che lo stesso giocatore piazza nell’angolo basso al 36’. Da li 5 minuti di fuoco con Cruz  che prima di testa si mangia il 2-1 e un minuto dopo  servito da Buonocunto a tu per tu con il portiere in dubbia posizione di fuorigioco non centra la porta. Altri errori e ancora una volta puniti severamente, da un conclusione da fuori Cacioli devia la palla che si infila sotto la traversa con Marfella che nulla può. Il secondo tempo la Vis prova a rimettere la gara in sesto almeno all’inizio con una conclusione di Buonocunto murata all’ultimo e una di Carta fuori di poco ma si spegne un po li. La Vastese ben gioca e riparte velocemente, generando al 56’ la punizione tirata d Fiore che deviata dalla barriera spiazza Marfella. Le emozioni non finiscono qui perché ce spazio per un occasione per Bellini dopo un bel triangolo con Buonocunto che pero al posto di tirare mette al centro al 58’. Dall’errore gli ospiti poi da un corner trovano solo soletto Stivaletta che di testa non perdona per un 4-1 esagerato ma pesante. Nel finale arriva la rete che dimezza la batosta di Rossi su punizione al 83’ e ce spazio anche per una conclusione di Ridolfi fuori di poco al 86’ Una sconfitta difficile da giudicare per come è scaturita ma quello che balza all’occhio è la facilità che questa squadra ha nel subire i goal cosa che una squadra da vertice come è stata costruita non dovrebbe avere. Ora al Benelli arriverà il Monticelli di Stallone, avversario ostico ma sarà obbligatorio vincere se si vuole puntare in alto, provando magari anche a sfruttare La Rosa a disposizione dove ci sono ancora armi inutilizzate.