Trasferta con sconfitta
Scritto da Andrea Fabbrucci
Domenica 01 Ottobre 2017 Stampa
Brutta Vis in quel di Pineto sconfitta con merito dal Pineto dell’ex Amaolo. Ai padroni di casa basta poco per portare a casa i tre punti dopo una gara attenta ed ordinata contro una Vis Pesaro senza idee e raramente pericolosa
Pineto:Giachetta(6),Della Quercia(6),Pepe(6),Mariani(6.5),Zane(6.5),Pomante(7),Fiumara(6),Pezzotti(6.5),Gragnoli(7.5), Esposito(6),Di Rocco(6). All. Amaolo

Vis Pesaro:Marfella(5.5),Ficola(5),Calzola(5),Carta(5)(Ridolfi s.v.),Cacioli(5.5),Radi(6),Bortoletti(5.5)(Bellini s.v.),Paoli(5),Olcese(5), Bonocunto(5)(Cruz 5),Baldazzi(5). All Riolfo

Reti:12’ e 44’ Gragnoli, 68’ Radi

Note:Spettatori 600 circa con buona rappresentanza ospite, ammoniti: Ficola, Bartoletti, Della Quercia.

La gara era anche partita sui binari giusti con l’occasione di Baldazzi murato dal portiere di casa ma alla prima dormita difensiva biancorossa erano i padroni di casa ad andare a segno con una girata al volo in area del bravo Gragnoli (bestia nera della Vis Pesaro) al 12’. La Vis reagisce ma non crea gioco ed occasioni per pareggiare, il Pineto riparte bene e dopo un paio di occasioni arriva al 2-0 su finire di primo tempo con il solito Gragnoli che non perdona con un gran tiro sotto la traversa. Nella ripresa ci si aspetta qualche cambio per invertire il trend ed alzare i ritmi ma la musica non cambia con il Pineto che difende i tre punti giocando di esperienza, concedendo solo il 2-1 di Radi su punizione al 68’ ma non basterà. Ce spazio anche per l’esordio di Ridolfi a 3 minuti dalla fine ma a poco servirà. Una sconfitta che deve far riflettere seppur ci può stare ma che serve a stare un po con i piedi per terrà, il campionato è lungo e non si può mollare un metro sotto ogni aspetto. La Vis ha sicuramente una squadra per lottare per vincere ma non è l’unica e qualche problema in queste prime 5 giornate si è visto nonostante ci siano state 4 vittorie. Ora settimana intensa con due sfide importanti, prima il derby di coppa con il Rimini poi l’arrivo del big match contro il Matelica. Queste due partite, seppur la prima conti poco essendo di coppa potranno dare importanti indicazioni.