PS.COM Basket Victoria Libertas Match Preview: Banco di Sardegna Sassari
Match Preview: Banco di Sardegna Sassari
Scritto da Stefano Valeri @Airste
Giovedì 19 Aprile 2012 6 Commenti Stampa
Una lanciatissima Sassari arriva a Pesaro per la sfida spareggio che vale il terzo posto. Un braccio di ferro lungo quaranta minuti - Vuelle news: Dalmonte
What: LegaA - 13^ giornata di ritorno.
Who: Scavolini Siviglia Pesaro (17v;10p) vs Banco di Sardegna Sassari (17v;10p)
When: Domenica 22 Aprile 2012 ore 18.15
Where: Pesaro, Adriatic Arena


Inutile enfatizzare sull’importanza della sfida di domenica prossima contro la lanciatissima Sassari, dopo la pesante vittoria di Varese, quella contro gli isolani sarà la gara che definitivamente dirà al campionato di serie A quale sia il vero carattere della Scavolini Siviglia, sia per la classifica che in ottica playoff. Stesse valutazioni possono essere fatte per la squadra di Sacchetti, che da sorpresa si è oramai trasformata in una solida certezza. Squadre diverse, attori diversi, guide tecniche estremamente diverse, ma due società sane e che stanno lavorando bene, considerato il palcoscenico nazionale, entrambe spinte da un entusiasmo che fa da propellente. Sassari ad oggi vive in un sogno e il popolo sardo che si stringe intorno alla squadra da ogni angolo dell’isola vive nell’orgoglio della gesta dei ragazzi di Sacchetti. Se grande merito va dato sicuramente al coach, il quale viene praticamente venerato dalla tifoseria, altrettanto importante è la figura del presidente Sardara, che con il suo entusiasmo e la sua caparbietà ha di fatto cambiato il volto della società sassarese. Ha saputo ben lavorare sia con gli enti che con il territorio, allargando il raggio d’azione oltre i confini di Sassari, creando maggior coinvolgimento la squadra è diventata la squadra della Sardegna. Tutto è pur sempre realizzabile grazie ai risultati del campo, elemento imprescindibile, la squadra vince e diverte e pensare in grande non costa nulla, almeno ad oggi. Vince si, perché nel girone di ritorno il Banco di Sardegna è la squadra più vittoriosa del campionato con un record impressionante di 9 vittorie a fronte di 2 sole sconfitte, numeri che parlano da soli e che confermano, ce ne fosse bisogno, che non può essere un caso se Sassari è in terza posizione con gi stessi 34 punti di Pesaro e Milano. Dopo l’arrivo di Easley, Sacchetti è riuscito a trovare l’equilibrio di cui aveva bisogno la sua squadra, un lungo veloce che sapesse correre con il resto della squadra, dando energia a rimbalzo e verticalità, da lì in poi (la gara d’andata proprio contro Pesaro), allenare per Meo è stato “facile”, la materia prima a disposizione era ciò di cui aveva davvero bisogno.
Tatticamente una partita difficile, più per Pesaro che per Sassari, i biancorossi all’andata avevano tenuto sotto scacco il Banco per lunghi tratti e la partita scivolò dalla mani di Hackett e compagni solo negli istanti finali, con l’errore di White ai liberi e il conseguente mancato appoggio a canestro di Hickman, ma oggi la macchina di Sassari è più rodata e gli automatismi di Travis Diener non sono semplici da fermare, impedire a Sassari di correre sarà la chiave dell’incontro ma riuscirci sarà un bel dilemma, mani piene per Hickman che dovrà far valere la sua maggior fisicità sulla mente fulminea dell’ex Indiana.

Giocatore in palla: Travis Diener, eh bella scoperta, ma non tanto per l’impatto che può avere come singolo, ma per l’equilibrio con cui riesce a far giocare la squadra in attacco, il suo valore aggiunto è sicuramente il coinvolgimento dei suoi compagni in attacco, che si tratti di Vannuzzo, Plisnic, Sacchetti o Easley non fa differenza l’importante che sia un giocatore meglio posizionato e pronto a segnare.

Comments  

+3 #6 Micio
21-04-2012 20:15
a mio avviso possiamo arrivare lontano. Sarò un po superficiale nell'analisi ma è voluto per essere chiaro e diretto: il giocatore chiave dei playoff sarà White. Se esplode possiamo fare paura a tutti, se impolode bhè...noi implodiamo con lui insieme alle rotazioni corte, a Urbutis, a Traini, a Dalmonte, ai derby persi, alle teste di maiale e a tutto il resto della fiera...stiamo a vedere e soprattutto a tifare!!
-1 #5 gego83
21-04-2012 19:43
Piu che un tiratore a mio avviso serviva eventualmente un collante. Fatto sta che i soldi erano quelli che erano, i soldi che una societa spende in tempi come questi non sono i miei. apprezzo quanto in sede di campagna acquisti è stato fatto e via... vediamo dove si arriva. Certo è che in 8 giocare ogni 3 giorni i play off sarà difficile. Il recupero si accorcerà tra una gara e l'altra e giocoforza i benefici di un roster profondo affioreranno.
Sassari sarà certamente importante. Portare a casa il match significherebbe con ogni probabilità portare a casa anche lo scontro diretto contro i sardi, visto che la da loro si è perso di 1. E' possibile in questo campionato cosi equilibrato che una eventuale nostra vittoria racchiudesse le prime 4 della classe dalla 5a in giu... Ci sara tra le altre cose da vedere se Roma riuscira a battere Venezia, xke se cosi fosse riusciremmo a staccare di 4 lunghezze Venezia che ha sontro diretto favorevole contro di noi. Certo se noi si vonce....
-1 #4 gego83
21-04-2012 19:32
Un po in controtendenza fin dal termine della campagna acquisti con l'ultimo innesto di James White pensavo che in realtà, considerando il pacchetto lunghi che a fine estate avevamo in nostro possesso (Cusin, Lydeka, Jones, Flamini) era necessario per completare il roster più un 2 - 3 che un lungo. Il settore lunghi alla fin della fiera, considerando che Jones ha dimostrato che può vestire i panni sia del 4 che del 5, anche con l'infortunio di Cusin bene o male ha retto tutta l'annata e non certo per l'innesto in corsa di Urbutis. Non per dire "st'estate già lo dicevo" o x fare il saputello che cosiderate le nostre chiacchere bonarie me ne faccio ben poco, ma alla luce dei fatti Traini 5° esterno e 9° uomo accorciava di molto il roster. Più he Urbitis a mio avviso alla nostra squadra serviva un esterno che ben tenesse il campo in Italia... Pensavo un Righetti, un Malaventura o meglio ancora a me paceva molto quel croato che l'anno passato a giocava a Treviso, Peric ------> segue
0 #3 Francoc4
21-04-2012 12:22
Punterei più su un buon play così da poter usare Hickman-Hackett-Cavaliero come guardie; oppure come seconda scelta un buon intimidatore in area, nel campionato Spagnolo, ci sono atleti in quel ruolo (molti della ex Jugoslavia) che non conoscevo e che fanno la differenza in quel ruolo.
+4 #2 Micio
21-04-2012 01:34
Hickman-White-Jones-Cavaliero- Hackett hanno tutti il tiro da 3 nelle loro corde...dopo se non entrano non significa che serve un tiratore.
-1 #1 annibale cipriani
20-04-2012 22:14
il campionato è molto equilibrato. con un altro tiratore da tre si può mirare in alto. cordiali saluti. a.cipriani.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

29.
Giornata
30.
Giornata
Varese - Siena 71:80
Venezia - Roma 75:83
Reggio Emilia - Cantù 83:68
Milano - Sassari 88:78
Montegranaro - Avellino 99:96
Caserta - Cremona 71:65
Brindisi - Pesaro 70:74
Bologna - Pistoia 70:77
Roma - Varese 99:90
Siena - Milano 74:85
Avellino - Reggio Emilia 82:74
Pesaro - Venezia 86:73
Pistoia - Caserta 73:68
Sassari - Brindisi 97:78
Cremona - Montegranaro 79:73
Cantù - Bologna 85:74
CasaTotaleFuori
  PVP
Cantù30150
Milano30150
Reggio Emilia26132
Siena26132
Sassari24123
Brindisi24123
Caserta22114
Pistoia22114
Avellino1896
10 Venezia1896
11 Roma1896
12 Varese1687
13 Cremona1687
14 Bologna1478
15 Montegranaro1478
16 Pesaro1269
  PVP
Milano50255
Siena402010
Cantù402010
Sassari361812
Brindisi361812
Roma341713
Caserta301515
Reggio Emilia301515
Pistoia301515
10 Varese261317
11 Venezia241218
12 Avellino241218
13 Bologna221119
14 Cremona221119
15 Pesaro18921
16 Montegranaro18921
  PVP
Milano20105
Roma1687
Siena1478
Sassari1269
Brindisi1269
Cantù10510
Varese10510
Pistoia8411
Bologna8411
10 Caserta8411
11 Pesaro6312
12 Cremona6312
13 Venezia6312
14 Avellino6312
15 Montegranaro4213
16 Reggio Emilia4213