PS.COM Basket Victoria Libertas Passa Milano: il sogno è finito, grazie ragazzi
Passa Milano: il sogno è finito, grazie ragazzi
Scritto da Andrea de Poda @batintherain
Lunedì 04 Giugno 2012 12 Commenti Stampa
Milano fa sua gara-4 di semifinale espugnando un'AdriaticArena piena all'inverosimile. La Vuelle va sotto nel terzo quarto ma poi trova insperate energie per rimanere in partita. Non basta. 67-73 il finale, ma il risultato più bello è il numero di presenti: 9613 - PAGELLE - INTERVISTE

Al Palas – 14 tifosi milanesi, ma siamo in dubbio su uno quindi diciamo 13 certi, a vedersela con i 9600 di casa, venuti per la seconda volta in due giorni a riempire il catino dell’AdriaticArena. Piuttosto che raccontare chi era presente faremmo prima ad indicare chi è rimasto a casa a guardarla in TV.

La partita – Elastico nel primo tempo, in cui Pesaro si tiene a galla inizialmente grazie a un Hackett roboante con Cavaliero e Cusin di supporto con assist e schiacciate. Faticano invece ad entrare in partita gli americani di casa, eccezion fatta per alcuni sparuti lampi di White. Dall’altra parte Milano trova finalmente un discreto  Hairston  cui rivolgersi oltre a un Fotsis chirurgico al tiro; ma anche il secondo quintetto meneghino si esprime bene con Radosevic e Gentile, conducendo al 38-41 di metà gara. Nel secondo tempo ci provano subito Hickman e Jones a scuotersi di dosso il torpore, ma la luce per loro si spegne assai presto. Calano anche White e Hackett e Milano allunga sul finire del terzo periodo (+9): nonostante l’intensità difensiva Pesaro torna a vedere i fantasmi con errori banali, palle perse, appoggi e contropiedi gettati alle ortiche, tutti sintomi di poca lucidità. L’inerzia resta sospesa per lunghi minuti con Milano incapace di chiuderla e Pesaro che continua a sbagliare l’impossibile finché arriva il consueto UFO di Jones, seguito da un tap-in di Cusin, a suonare la carica per i 10000 dell’Arena (59-63).

Il finale – Sul -4 Pesaro sbaglia per ben 4 volte la bomba del -1: con Hackett dall’angolo, poi White dal lato opposto, con Hickman in transizione, Jones e il suo solito siluro infoiato, e in mezzo mettiamoci pure uno 0/2 ai liberi di DH, mentre Milano si limita a schiantarsi ad ogni attacco contro il muro biancorosso su cui spicca un immenso Cusin. Il -2 finalmente toccato dalla Vuelle, con una inchiodata del friulano, dura un amen: due liberi per il precisissimo Melli, che non tradisce, e di nuovo quattro punti sotto. Il cronometro corre, Hackett prova ad andare anche più veloce ma di nuovo forza da fuori, Milano ancora da Melli ma senza fortuna, 27” e finalmente Hickman dentro a schiacciare (-2); fallo sistematico su Cook che dalla linea fa 2/2. Ultimo assalto ancora di Hackett per tentare di abbattere il maledetto -4, ma il ferro spegne le ultime speranze biancorosse.

I saluti – Pesaro esce tra gli applausi del pubblico e le lacrime di molti dei protagonisti sul parquet. Dopo un giro di campo e il mesto rientro negli spogliatoi la squadra riemerge dal tunnel per ricevere l’ultimo meritatissimo abbraccio di una intera città che non ha mai smesso di amare il basket e questi colori.

La chiave – Encomiabile la difesa nell’ultimo quarto, quando le energie erano inevitabilmente quelle che erano (solo 11 punti concessi), la colpa maggiore dei biancorossi è stata – col senno di poi naturalmente – la fretta di voler ricucire lo scarto affidandosi a un modesto tiro da tre (0/9 dopo il primo bombone segnato da Jones che ha dato il la alla risalita dal -9).

Serata no – Pesaro ha disputato un grande campionato affidandosi spesso e volentieri ai finali di partita di due leader come Hickman e Hackett; entrambi ci hanno provato disperatamente anche stasera ma ahimé hanno toppato proprio nei minuti finali. Hackett, partito in quarta, rovina la propria prestazione alla distanza chiudendo con 4/15 al tiro; Hickman non ha regalato invece nemmeno un tempo: ogni legittimo tentativo di lasciare la propria impronta sulla partita si è infranto sul ferro (4/13 dal campo di cui 0/6 da tre). Il nascondino di White nei minuti che contano invece (nella ripresa un solo paniere dal campo, e a gara ormai finita), purtroppo non è una novità.

On fire – Fotsis, pur limitato dai falli, in 23 minuti è stato in grado di segnare 3/4 da due e 3/4 da tre, 2/2 ai liberi, tirando giù 6 rimbalzi.

Ipse dixit – Scariolo “siamo contenti perché abbiamo battuto una grande squadra, che anche oggi non ci ha mai lasciato andare via”.

Ipse dixit 2 – Dalmonte “Della partita non parlo. Ammettiamo la forza superiore di Milano, noi abbiamo dato tutto. Grazie a questa squadra mi sento un uomo migliore, un allenatore migliore. E’ stato un onore allenare questi uomini, loro hanno creato il momento magico di questi playoff”

Il futuro – Milano va a giocarsela con Siena per lo scudetto, e pensiamo che nonostante il potenziale per i lumbard  sarà durissima, ma gli anni a venire per gli Armani boys appaiono comunque sereni. Pesaro invece chiude le palestre per quest’anno, sigilla una stagione da incorniciare, che si affaccia però su un grande vuoto. C’è davanti tutta un’estate per ricostruire la proprietà e la squadra, ma al momento l’unica certezza da cui ripartire è il Consorzio: tutti i nomi fin qui fatti (Teamsystem, Technogym, Eden Viaggi, i fantomatici arabi) sono per ora bolle di sapone. Inutile, in questa fase, pensare ai giocatori.

Comments  

-2 #12 daelim
06-06-2012 21:49
Lunedi sera abbiamo fatto un salto indietro di 20 anni (gran pubblico, squadra ok, palazzo pieno). Martedi mattina, da quei 20 anni, pare che ne faremo indietro altri 20 (spareggi salvezza, squadra modesta, poco pubblico...).

Che tristezza
+5 #11 roberto
05-06-2012 18:10
play off splendidi speriamo nn siano gli ultimi pesaro e i pesaresi hanna fatto la loro parte ora speriamo chi chi può faccia la sua, comunque vada grazie a tutti, soprattutto al signor scavolini anche se la prossima squadra nn avrà il suo nome sarà impossibile nn pensare a walter quando si parlerà del basket a PESARO.
+11 #10 gian
05-06-2012 16:43
Onore a Dalmonte...dopo tante cattiverie....si merita un GRAZIE da tutti i tifosi biancorossi.
-17 #9 sotuttoio
05-06-2012 10:23
la situazione per la stagione prossima è questa: hackett a milano - hyckman in turchia - white in altra squadra - dal monte a roma...direi che siamo messi malino
+6 #8 Nicola
05-06-2012 09:07
Ripeto un concetto già espresso! Milano non mi è piaciuta affatto per quello che ha messo in campo, per come ha gestito le partite, per come ha subito Pesaro sotto diversi aspetti tecnico/tattici, per come si è affidata all'estro dei singoli per risolvere diverse situazioni anzichè ad un gioco più corale e organizzato....Siena dovrebbe vincere facile contro questo tipo di squadra. Nonostante tutto vorrei poter parlare al cuore dei giocatori pesaresi; QUI SI VINCE e il campo l'ha dimostrato basta solo non disperdere il succo di questa esperienza nel nome del dio "quattrino"......DANIEL HACKETT è uno di Pesaro, ha una responsabilità morale e materiale, tocca a lui guidarci alla vittoria e alla società costruire attorno a lui una panchina degna del quintetto base.
+2 #7 daelim
05-06-2012 08:27
Di pubblico e di passione ne abbiamo da vendere, sembra assurdo che si rischi di perdere tutto. Possibile che nessuno sia capace di recepire e sfruttare tutto questo?
-2 #6 luc
05-06-2012 07:43
grazie di cuore ragazzi, semplicemente meravigliosi, stagione fantastica, speriamo in un futuro certo!
+3 #5 vox populi
05-06-2012 07:39
grandissimi!..peccato si poteva fare anche ieri sera ma proprio nel secondo tempo non ne avevavamo piu' mentre loro ruotano 12 uomini..comunque e' stato tutto bellissimo, 2 serate fantastiche ed emozionanti che ci mancavano da quasi 20 anni,ora speriamo che questo sia solo l'inizio e che serate come queste diventino l'abitudine
+3 #4 Andreaa
05-06-2012 06:57
Una grande squadra , grande allenatore e grandissimo pubblico. Purtroppo giocare contro 12 giocatori alla lunga diventa difficile ed i nostri hanno perso un po' di lucidità dovuta alla stanchezza .. Certo che l'ultimo quarto i fischi sul fallo al tiro gli arbitri se li sono proprio scordati e questo ha sicuramente maggiormente favorito Milano che ha più fisicita e meno tecnica. Poi un po' di sfortuna su tanti tiri che hanno danzato sul ferro senza entrare .
Speriamo tanto che si possa ripartire da questa squadra e rafforzarla .
I 9000 se lo meritano !
+7 #3 Marco da Lione
05-06-2012 06:22
9631 cuori che hanno sostenuto i 5 che si sono alternati in campo: grande Pesaro! Mi avete emozionato e fatto soffrire fino alla fine: che bello il basket! Pronostico per la finale: SIENA se la mangia MILANO, 4a0 o 4a1. Per finire un GRAZIE anche a PESAROSPORT per la sua passione ed il servizio agli utenti in rete, tra i quali i Pesaresi sparsi per il mondo.
+4 #2 Hannibal Smith
05-06-2012 05:35
Faccio i complimenti ai ragazzi, alla società al pubblico, a Scavolini, a Siviglia!!! una stagione indimenticabile!!
GRANDE PESARO E GRANDE VUELLE. Speriamo nel futuro e di poter rivedere in blocco questa squadra la prossima stagione, 8 LEONI!!!
+5 #1 gabri3
05-06-2012 00:06
GRAZIE RAGAZZI, E' STATO VERAMENTE TUTTO BELLISSIMO ED EMOZIONANTE, UN PO' DI TRISTEZZA NON TANTO PER LA FINALE MANCATA MA PER UN FUTURO INCERTO.
SAREBBE BELLO VEDERE ANCORA I RAGAZZI ATTACCATI ALLA PROPRIA MAGLIA ANCHE IL PROX CAMPIONATO E 9000 PERSONE AD INCITARE LA VUELLE SEMPRE.
GRAZIE ANCORA E FORZA VUELLE

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi 5 articoli PS.COM

26.
Giornata
27.
Giornata
28.
Giornata
Reggio Emilia - Sassari 74:66
Milano - Roma 77:56
Venezia - Cantù 89:68
Capo d Orlando - Brindisi 66:65
Avellino - Pistoia 73:69
Varese - Caserta 84:80
Cremona - Bologna 81:76
Trento - Pesaro 77:65
Capo d Orlando - Milano -:-
Roma - Brindisi -:-
Pistoia - Reggio Emilia -:-
Avellino - Caserta -:-
Sassari - Varese -:-
Cantù - Cremona -:-
Bologna - Pesaro -:-
Venezia - Trento -:-
Caserta - Sassari -:-
Trento - Roma -:-
Reggio Emilia - Cantù -:-
Pesaro - Pistoia -:-
Cremona - Venezia -:-
Brindisi - Avellino -:-
Milano - Bologna -:-
Varese - Capo d Orlando -:-
CasaTotaleFuori
  PVP
Milano26130
Reggio Emilia24121
Sassari22112
Venezia20103
Trento20103
Brindisi1894
Bologna18103
Roma1685
Cantù1684
10 Avellino1267
11 Cremona1267
12 Pistoia1267
13 Capo d Orlando1267
14 Varese1058
15 Caserta749
16 Pesaro6310
  PVP
Milano46232
Reggio Emilia38197
Venezia38197
Sassari34179
Trento321610
Brindisi301511
Cremona241214
Bologna241313
Pistoia221115
10 Roma221115
11 Cantù221114
12 Avellino201016
13 Capo d Orlando18917
14 Varese18917
15 Pesaro14719
16 Caserta9521
  PVP
Milano20102
Venezia1894
Reggio Emilia1476
Trento1267
Sassari1267
Cremona1267
Brindisi1267
Pistoia1058
Varese849
10 Avellino849
11 Pesaro849
12 Roma6310
13 Cantù6310
14 Capo d Orlando6310
15 Bologna4310
16 Caserta1112