PS.COM Basket Pallacanestro Urbania Senza faticare
Senza faticare
Scritto da Redazione PesaroSport @pesarosport
Martedì 27 Gennaio 2015 0 Commenta Stampa
Facile vittoria per l'Urbania nel classico testa coda andato in scena al palazzetto di Piazza Pellipario
LARA Group Urbania 70
Virtus 88 Basket Jesi 44
(18-2, 17-9, 19-19, 16-14)

LARA Group Urbania: Baldassarri 0, Spagna 5, Biagetti n.e., Marini 17, Tiberi 0, Galeotti 2, Tancini 0, Carciani 4, Catani 3, Diana 9, Giommi 17, Facenda 13. All. D'Amato-Biagetti

Virtus 88 Basket Jesi: Kouyate 2, Sebastianelli 14, Fabbracci 5, Schiavoni 4, Lucarelli 11, Rossini 3, Ambrosi 2, Ruggeri 2, Martellini 0, Vita Sadi 1 - All. Cagnazzo

Arbitri: Foti e Amendola di Ancona
Campo di gara: Palazzetto dello Sport, Piazza Pellipario, Urbania (PU)


Urbania: Classico dei testa coda quello in scena al palazzetto di Piazza Pellipario tra una delle prime della classe, la locale LARA Group Urbania e il fanalino di coda Virtus 88 Basket Jesi. D'Amato deve lasciare in tribuna Matteucci ma ritrova, seppur in panchina, capitan Biagetti al rientro dopo il lungo stop. Tutto secondo pronostico e match a senso unico già dall'avvio con i locali che partono con Catani in regia, Diana e Baldassarri da esterni e sotto canestro Spagna e Facenda che premono forte sull'acceleratore già dalle prime battute lasciando al palo la squadra ospite. In pochi minuti i durantini hanno già preso il largo grazie a una difesa troppo difficile da superare per i giovani jesini e un attacco condotto al meglio da Catani e finalizzato alla perfezione dal trio Facenda, Spagna, Diana che fanno quello che vogliono nel pitturato ospite. A metà quarto Jesi ancora ferma ai blocchi di partenza mentre i binacorossi, giocando in scioltezza e faticando a volte a mantenere alta al concentrazione sono già lontani (11 a 0). Alla fine del primo quarto l'incontro ha già preso la piega che tutti si aspettavano con il tabellone a decretare un pingue vantaggio per i locali (18 a 2).
Nel secondo quarto D'Amato inizia le rotazioni dando minutaggio alla panchina ma il match non cambia ed è sempre l'Urbania a fare la partita con i ragazzi di Cagnazzo a sudare le fatidiche sette camicie per arrivare al canestro. Marini e Giommi trovano punti importanti mentre dalla parte opposta è Sebastianelli a mettere qualche canestro a referto. Alla sirena che porta le squadre negli spogliatoi i locali sono lontanissimi e il tabellone segna un sonoro + 24 sul 35 a 11.
Quando si torna dalla pausa lunga la difficoltà più grande per la squadra di D'Amato è quella di tenere alta la concentrazione in campo. Facenda, Marini e Giommi trovano punti facile contra la labile difesa jesina ma anche le maglie durantine sono ormai lente e la difesa rilassata che permette agli ospiti di arrivare con più facilità a segno. Il quarto si chiude in perfetta parità sul 19 a 19 con il tabellone che conferma ancora il +24 sul 54 a 30 per i padroni di casa.
Ultimo quarto di pura accademia con i biancorossi a controllare il match e gli jesini a cercare di chiudere dignitosamente l'incontro. Giommi sotto canestro diventa vero mattatore ben coadiuvato da Marini che si traveste da cecchino infallibile. Ultimo quarto a favore dei durantini che chiudono l'incontro in scioltezza tra gli applausi del pubblico di casa. Alla sirena finale LARA Group Urbania 70, Virtus 88 Jesi 44
Ottima prova quella dei ragazzi di D'Amato che portano meritatamente a casa i due punti che permettono l'aggancio in vetta alla Janus Fabriano battuta in casa dal Fermignano.
Per i biancorossi su tutti MVP del match Lorenzo Giommi che ha chiuso con 17 punti, 11 rimbalzi e un rotondo 31 di valutazione. Ottima la prova anche di Marini che ha chiuso con 17 punti (top scorer assieme a Giommi) e tanta concretezza in attacco e in difesa.
Per gli ospiti poco da salvare se non la voglia di lottare messa in campo contro una squadra fisicamente e tecnicamente di altra caratura. In evidenza Sebastianelli che ha chiuso con 14 punti.
Si preannuncia insidiosa la trasferta della prossima giornata in casa della temibile Virtus P.S.Giorgio del veterano Tortolini che in questo campionato ha già mietuto vittime importanti e che di certo non lascerà vita facile ai durantini che cercheranno di superare l'arduo scoglio per mantenere la vetta della classifica appena conquistata.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna